Italian Book Challenge, anche Parma aderisce con la libreria Diari di bordo. Il 18 giugno, la nomina del miglior lettore della città

12440804_463998323788666_7029245241598031381_o

di Cristina Sgobio

Diari di bordo nasce nel settembre 2014, dall’idea di Antonello Saiz e Alice Pisu, per creare, a Parma, un punto di ritrovo diverso: una libreria indipendente con titoli della microeditoria di qualità. La neonata libreria aderisce a un’iniziativa nazionale formativa e divertente: l’Italian Book Challenge, una vera e propria sfida a colpi di libri, che fino al 3 dicembre animerà i lettori di tutt’Italia. «A coinvolgerci è stata Serena Cassini, della libreria Volante di Lecco – spiega Antonello –. Nel giro di poco più di un mese, da 35 librerie aderenti, siamo diventate ben 185: la notizia ha generato un vero e proprio effetto domino». Una scheda, 50 categorie, un timbro e un commento per ogni titolo acquistato: è questa la sfida che ciascun lettore sta portando avanti, con l’obiettivo di diventare prima vincitore locale e poi nazionale. Il 18 giugno, infatti, in occasione dell’iniziativa “Letti di Notte”, avverrà il primo spoglio parziale delle schede che decreterà il miglior lettore locale. Il 3 dicembre, invece, lo spoglio finale per decretare “iperlettore”, superlettore” e “megalettore”.